La vergogna di Affile continua

La vergogna di Affile continua

Solidarietà ai tre ragazzi accusati di imbrattamento e danneggiamento del sacrario di Affile dedicato al gerarca fascista Rodolfo Graziani. Il vero reato da perseguire in un Paese civile sarebbe l’indegna celebrazione (finanziata con denaro pubblico) di un sanguinario criminale di guerra.

Aggiornamento: i ragazzi sono stati assolti perché “il fatto non sussiste”.

Annunci